HOME PAGE
La Scheda
La Storia
Curiosità
Piatti di Ieri
Soprannomi
Personaggi
La Foce
Dove andare
Come eravamo
Album
Dal mondo
Le Feste
Vocabolario
Proverbi
Diario
Arte & Artisti
Giochi di Ieri

Ci scrivono...

 

 

 

 

i soprannomi

di CHIAUCI

 

 

       

I soprannomi nella cultura popolare hanno radici antiche.
Il soprannome sopravvive per generazioni, per cui è  un vero e proprio nome con il quale vengono identificate in modo più semplice  intere famiglie. A Chiauci ve ne sono moltissimi ancora in uso.
Ma vediamo di risalire alla nascita ed al significato dei soprannomi.

Il cognome trae origine dalla necessità di distinguere individui dal nome uguale, connotandolo in maniera certa attraverso l'appartenenza ad una famiglia, il mestiere o la professione o la condizione sociale, una qualità fisica o morale, una somiglianza o similitudine con animali o cose, il luogo di provenienza, caratteristiche fisiche, psicologiche , comportamentali, mestieri,  qualità, difetti,  diminuitivi, dispregiativi e vezzeggiativi, ecc... che vengono riassunti nella loro globalità con una sola parola.

Nella formazione dei cognomi possiamo, pertanto, tra i meccanismi identificativi, enumerare: i patronimici e i matronimici (dal nome del padre o, molto raramente, della madre); i riferimenti etnici o di provenienza (dal luogo di provenienza:città, contrada, fiume, monte, lago, ecc.); i riferimenti derivanti dal mestiere o dalla professione esercitata e dalla condizione sociale; i teofori o augurali (coniati nel Medio Evo, come forme augurali: Bencivenga, Dioguardi, ecc. ); i nomi inventati dati ai trovatelli (esposti); i soprannomi (difetti o qualità di natura fisica o morale, somiglianze, comportamenti, ecc.).
In una piccola comunità, il soprannome era, una volta, l'unico modo per individuare le persone, nel senso che la gente si conosceva quasi esclusivamente attraverso i soprannomi.
La necessità di aggiungere al cognome il soprannome è certamente dovuta al fatto che il patrimonio dei cognomi in ogni comunità è piuttosto ristretto. In una situazione del genere diventa necessario distinguere persone con lo stesso nome e cognome. Nell'antica Roma i nomi erano pochi: Marco, Caio, Publio, Sempronio, Secondo, Quinto, Sesto, ecc.; anche i cognomi, o meglio i nomi gentilizi, erano pochi. Il popolo romano era diviso in trecento gentes e, quindi, c'erano solo trecento cognomi, cosicché, quando la struttura sociale diventò più complessa e le famiglie si divisero in più rami, fu giocoforza adottare un terzo cognome o soprannome.
Si ebbero così: il praenomen, che corrisponde grosso modo al nostro nome (per es.: Marco); il nomen, che era il nome della gens, della famiglia, e che non possiamo far corrispondere tout court al nostro cognome (esempio: Flavio); ed il cognomen, che era il nome che si aggiungeva a quello della gens, equivalente al nostro cognome, ma anche al nostro soprannome.
Nel periodo medievale, al momento della nascita delle lingue neolatine, si formano i nuovi nomi e i nuovi cognomi; il sistema antroponimico è quindi binominale, formato da un nome seguito da un'indicazione di luogo (per esempio: La SeSSANESA), o da un patronimico (PIETRO di AMADIO) o da un matronimico (TONINO DI ELENA) o da un attributo relativo al mestiere (LeCIETTA LA UAMMARA), e via discorrendo. I cognomi, in un primo momento, non erano fissi, ma svolgevano la stessa funzione che in seguito avrebbero avuto i soprannomi: potevano essere modificati o cambiati a seconda che la comunità avesse l'esigenza di indicare ed individuare con precisione le persone.
Man mano i cognomi venivano cristallizzandosi e fissandosi, mediante la scrittura, nei vari registri amministrativi (anagrafe, parrocchia, tasse, ecc.) essi perdevano la loro capacità individuante in seno alla comunità.
Ed ecco allora che diventava necessaria la nascita di altri cognomi, ovvero di altri soprannomi, alcuni dei quali, a loro volta, sarebbero diventati nuovi cognomi; e così: via.
Va detto che l'origine dei soprannomi non ha tempi e leggi tali da consentire la conoscenza di come si siano formati, tanto che la maggior parte di essi resta inspiegabile. Spesso la nascita di un soprannome è banale e rimanda ad accostamenti arbitrari. Ma l'analisi di come questi soprannomi si strutturano, di come e da dove nascono, della funzione che svolgono, ci permette di rintracciare alcune tessere del mosaico delle condizioni materiali e culturali di una comunità.
Molte persone nei paesi del nostro territorio  vengono identificati attraverso il soprannome,  che diventa così importante per la comunità da prendere il posto del nome.
A volte il soprannome diventa  un vero e proprio emblema di famiglia.

SIGNIFICATO SOCIOLOGICO DEL SOPRANNOME
Il soprannome è un simbolo identificativo che crea un senso di appartenenza alla comunità.
Esso stesso rimanda a dimensioni culturali profonde e ben radicate nella storia culturale di una determinata realtà locale.
Esso può essere visto come un gioco di ruoli a specchi che definisce le personalità individuali spesso creando delle esasperazioni  legate a difetti  o a  pregi  relativi  a sfumature caratteriali o  ad aspetti folcloristici , a fatti , ad un episodio, ad una  battuta o ad un’espressione di una persona.
Potremmo definire il soprannome una sorta di caricatura linguistica a forte carica  espressiva e questo anche grazie alla forma dialettale in cui esso si presenta.
Il dialetto è permeato di quella carica istintuale che dà ad esso un’ intensità significativa
Infatti la forma dialettale è impregnata di elementi di spontaneità che ci permette di esprimere in modo incisivo le nostre idee, le nostre emozioni , i nostri sentimenti.
Lo strumento linguistico dialettale e la fantasia popolare diventano  degli ingredienti preziosi per forgiare creazioni fantasiose e variopinte che prendono forma anche negli appellativi scherzosi o ingiuriosi. Essi vengono trasmessi attraverso le generazioni fino a diventare  un patrimonio culturale nella forma del dialetto come  testimonianza  indiretta di persone, ambienti, situazioni e usanze passate del nostro paese. I soprannomi sono sempre traducibili all’interno di una cultura che dà loro un senso  in quanto sono intrecciati nel tessuto relazionale di una comunità . Essi  sono infatti decifrabili in relazione a  fatti e situazioni all'interno di un particolare contesto culturale fatto di rimandi, metafore, vissuti che dà loro un senso .
Essi appartengono a quel cordone ombelicale che ci lega al passato in ogni sua forma infatti vengono tramandati attraverso le generazioni e fanno parte del patrimonio culturale di un popolo e della sua tradizione. Sarebbe un vero peccato trascurare questo aspetto della realtà culturale locale che esprime simpaticamente l’anima popolare più schietta e più vera e anche più fantasiosa di una comunità.
Solo rivalutando i vari frammenti della nostra storia possiamo andare avanti, vista nei vari aspetti anche quelli più quotidiani, più popolari e consueti. Essi ci aiutano a fondare quel senso di condivisione culturale paesana che unifica e dà senso ad una comunità. Senza passato è difficile capire il presente e costruire il futuro.

Molti soprannomi di Chiauci ormai sono scomparsi, e con loro il patrimonio culturale che li accompagnava. Era un modo diretto ed immediato di riconoscere il soggetto e la famiglia di appartenenza, in un paese dove gli abitanti si chiamavano (e si chiamano) tutti Sacco, Di Pilla, Di Lonardo, Iacobucci, Inforzato, Colabuono...Si è fatta una ricognizione dei soprannomi ancora ricordati dai più anziani, cercando di abbinare il cognome ed il nome del soggetto, stando attenti ad evitare quelli volgari e offensivi. In caso di segnalazione si provvederà a cancellare il soprannome ed il nominativo di chi lo chiederà porgendo fin da ora le scuse. Si chiedono indicazioni sui soprannomi non inseriti ed i cognomi non abbinati.
   
  (cliccando sul soprannome si attiva la pronuncia in dialetto)
 

ACCe'PRe'IeTUOZZe

Di Matteo Domenico

ARZICCHIe

Di Pilla Pietro, Angelina…

BARONe

Colabuono Domenico, Michele…

BeNDITTe Le TORe

Diamante Gaetano…

BeRNeCeLLA

Muccillo Ninuccio, Giulio…

KeLUCCe

Elena, Iolanda....

CAMBIERe

Sciarra Filomeno

CAMBUSe

Sciarra Reginangelo, Rosina, Gianpaolo...

CARBeNETTe

?

CATELLe

Iacobucci Giovanni

CeCCARIELLe

Colabuono Giuseppe…

CeLLITTe

Volpacchio Alfredo, Ovidio, Peppino…
CLURINDe Di Salvo Pasquale, Angiolina...

CeMeCIONe

Di Pilla Emilio, Tonino, Peppino, Luigi, Marco...

CePeLLONe

Famiglia Di Vincenzo

CINQUE E MEZZO

Famiglia Grasso

CUARRARe

Di Pilla Alberto

CULECCHIA

?

CULeMBINA

Sacco Giovanni, Natalina

DeCANDIA

Famiglia Di Schiavi Dario

DeLA PeLLICCIA

Iacobucci Bruno, Claudio, Attilio…

DAVeDUCCe

Famiglia Trabucco

DeGNAZIe

Di Pilla Emilio, Gino, Santina....

DeBeNNIANZIe

Iacobucci Lucia...

DeLe PALAZZe

Sciarra Maria, Fausta

DeLe QUASINe

Mastropaolo Maria, Antonietta…

DeUSTAVIE

Sacco Seppino, Maria…

DeZECCA

?

DeZOPPA

Giuseppe Zarlenga

FALACKe

Di Salvo Angeluccio, Michele…

FeCURARe

Castelli Pasquale

FeLICe PASCALINe

Di Pilla Felice

FeLUeSe

Di Pilla Enrico,Domenico, Carlo, Luciano…

FeLeTEh

Sferra Antonio, Michele…

FRAVIANe

Di Pilla Giacinta, Francesco…

GIAMBeLICe

Famiglia Vassolo

GIAUNDINA

?

GIUANNANGeLe

Di Pilla Egildo, Michele…

GRIAZIA DeBIeLLe

Grazia Muccillo

JeSEPP BBELL

Muccillo Chiarina…

ITTI'

Pasqualino Muccillo

LA GeDeZIOSA

Sciarra Giacinta

LA MeSCELLA

?

LA BReANDA

Iacobucci Rosina

LA COOPERATIVA

Di Pilla Guido, Giuseppe…

LA NEVe

Mascia Giovannina

LA POSTA

Di Salvo Antonio, Fernando…

LA TORRE

Di Palma e Iorio Gina e Domenico

LeCIA LABBELLA

?

Le CUOCHe

?

LeSATTORe

Di Pilla Angelo

LECCALUCe

Di Salvo Stefano, Rosina…

LeCIETTA LA UAMMARA

Lucia Sferra (Ostetrica)

LICCHIe

?

Le LEPRe

Di Matteo Antonio, Ninuccia…

Le MONeCHe

Iacobucci Giuseppe

Le PeLITe

Sciarra Genuino, Nicola, Olindo…

LeTeCHINe

Simonazzi Michele, Dante…

MAGNAUNDe

?

MANGIAMACK

Di Salvo Cosimo, Carmine…

MAReNOTTe

Di Pilla Marino

MARZOCKe

Di Matteo Antonio, Pasquale…

MASCeTIeLLe

Mascia Cosmo, Pasquale, Michele…

MASTRePIeTRe

Di Mario Incoronata

MeCALIENGeLe

Sacco Angelo

MeCHeLONe

Sacco Rosina, Giacinto...

MeNUORCHe

Adamo Iacobucci

MeSeNGONe

?

MENGA CHeCUCCe

Di Pilla Franceschino…

MENGA PeSCIUOTTe

?

MINGHe MUSCe

Domenico ….

MeSCIARELLA

Sacco Cosmo

'NDOGNe SCIARRA

Sciarra Domenico, Costantino, Peppino…

'NDONIe SIMERUSSe

Diamante Antonio

'NDRIONe

Iacovo Elvira

'NGAPPALUPe

Di Pilla Giovannina

'NTONIe 'MPeLLeZZILLe

?

PACCSI'

Di Pilla Peppino, Tonino…

PALLOTTA

Iacobucci Giovanni…

PANGIACKe

Izzi Vincenzo, Antonio…

PANNeCCHIeLLe

?

PEPPe CACeRNe

Famiglia Travasso

PEPPE DeMILLe

Bonini Vincenza...

PEPPe VeNANZIe

Giuseppe Venditto

PEPPe CARLINe

?

PeGNIATIeLLe

Di Pilla Michele

PIATTINA

Sacco Vincenza (Cenzella)

PeLIONNe

Di Salvo Giovanni…

PeLUOSCe

Muccillo Ninuccio, Ernesto…

PeNTALe

Maselli Lisa, Pietro, Tonino …

POTESTA'

Di Lonardo Antonio, Teodoro, …

PeSCHIAROLA

Diamante Maria, Giovanna…

PeSCIULLe

Sferra Nicola, Nino…

PeSELLe

Di Lonardo Orlando, Gino, Antonio,…

PeSTONe

Colabuono Domenico, Erminio…

PeTRILLe

Iacobucci Antonio, Pietro, Michele….

RAFFACCHIUOLe

Sacco Raffaele…

ROSA ASSANZeLA'

?

ReCCIOTTe

Iacobucci Felice, Domenico…

SACReSTANe

Iacobucci Fortunato, Vincenzo…

SAGNAPPEZZA

Muccillo Amelia, Pasquale, Antonio…

SALAROLA

Amicone Giovanna, Vittoriana…

SANTELLA LA PeVeTELLA

?

SCANNISCe

Di Matteo Marino, Mario, Michele…

SSCIALATe

Di Pilla Maria, Michele, Rosario…

SCIASCHITTe

Di Pilla Biagio, Tonino, Angelo….

SCIASCIUOTTe

Berardi Anna

SCULASTRELLA

?

SHeNTAGNIARIeLLe

Di Matteo Domenico, Filomeno…

SePPOZZe

?

SeRGITTe

Di Lonardo Michele, Vincenzino, Sandro…

SSCIABBACKe

Sacco Concetta …

SeSILLe

Sferra Vincenzo, Nicolino, Filomena…

TAGGHIE'

Di Lonardo Adolfo, Vincenzo, Tonino…

TALONe

Colabuono Franco, Cenzella…

TeTTeReTI'

?

TRATTORISTA

Inforzato Tonino, Vincenzo….

TeRTARe

Sacco Felice…

VANGeLISTA

Iacobucci Cosmo

VeRONeCA LA SCROCCA

?

ZZeLITTe

Inforzato Nicola, Domenico…

ZZeNGONe

Sacco Peppino, Antonio…

ZZeRRILLe

Di Schiavi Tonino, Ruggiero…
 
   

PIeTRe LAMACCHIA

? MINGHe De RICCIe ?
ANGeLILLe ReMIMI' ? ROSA BUFU' ?
ReSINA FeLeCIUOTTe ? PASQUALe PROCACCe ?
GIORGe Re MASSARe ? 'NTONIA PeSCIARCUOPPe ?
MINGHe BeRNARDELLe ? MeNGUCCIA CReSTeNELLA ?
VeNCENZe SeRAFINe ? NeCOLA IeSePPONe ?
GIUANNINA IeNNARELLA ? SANDRUCCe LA FARINA ?
FRANCISCHe ZAMPINe ? FeLMENA BeNNIANZe ?
MARIUCCIA LA CIANETTA ? MINGHe SQUACCIACACATe ?
ANTONIA LACOPPA ? VeNCENZe GeDITTA ReCUCeTORe ?
GeSeMMINe FeRMeCHELLe ? VeNCENZe Re GNIGNeRe ?
CENZA MeLANGA ? GIOVANNA PAGLeNITTe ?
CENZA STReGHILLe ? SAVINe ?
PePPINA BASILIA ? CARMELA SCIAMPAGNA ?
FeLeMENA SeMMARIESCe ?    
   

 

graphic by Gianluca Di Vincenzo giandivi